Homepage Articoli Le pagelle: Vantaggiato e Neri i migliori di Picchi- Us Livorno..

Le pagelle: Vantaggiato e Neri i migliori di Picchi- Us Livorno..

autore: Raimondo Bongini

Livorno-Ecco le pagelle a cura di Lorenzo Perelli. 

Pulidori 6,5 Molto bravo in uscita sullo 0-0 a bloccare Neri dopo che aveva scippato il pallone a Franzoni, dalla nostra visuale ci sembra abbia poche responsabilità sulla prima rete del Picchi. Trema nel secondo tempo sul palo di Quilici, ma non deve fare grosse altre parate.

Franzoni 5: Messo in seria difficoltà da Neri durante l’arco di tutta la partita, in ritardo la sua diagonale in copertura sul primo goal, ed è sempre timidissimo quando deve attaccare il pallone o proporsi sulla fascia, anche quando ha molto spazio. Col pallone sbaglia molto, sia in appoggio che nei controlli di palla, vedi quando Neri nel primo tempo gli soffia il pallone.
Pecchia (dal 60) 6: Migliora la solidità della corsia di destra, tenendo quasi sempre botta.

Palmiero 6,5: Ottima partita del giovane difensore, che spesso trova l’anticipo, ed è comunque sempre attento e reattivo sull’uomo che ha in consegna. Col pallone gioca sempre semplice, sbagliando pochissimo.
Sbaglia però stendendo Bani in area regalando il rigore del raddoppio al Picchi.

Milianti 6: Non particolarmente reattivo sulla rete di Neri, bene per il resto della gara negli interventi difensivi, ma troppe volte sbaglia a far partire l’azione, sia con lanci lunghi che con passaggi corti.
Ghinassi (dal 73) 6: Velocizza l’inizio azione rispetto a Milianti, spende bene un cartellino giallo

Giuliani 6,5: Più attivo del compagno sulla fascia opposta, ma paradossalmente meno cercato dai compagni per tutto il primo tempo. Inizia più coinvolto nella ripresa, dando anche il via all’azione del goal del 1-2, ma poi viene sostituito.
Fontana (dal 58) : Fa il suo dietro, anche se vista la situazione di partita dovrebbe proporsi di più in avanti di quanto non faccia.

Gargiulo 6: Si gode una marcatura dedicata per quasi tutta la partita, ne risente stavolta in maniera particolare risultando meno ispirato e meno preciso delle prime uscite, e la manovra del Livorno accusa il colpo.

Gelsi 6: Fa senza palla, disfa con il pallone. Bene infatti in fase di non possesso, dove lotta con coraggio e riprende diverse volte il pallone, meno bene in quella di appoggio, con tanti errori dettati probabilmente da troppa fretta nel giocarla.
Apolloni (dal 73) 6,5: Ottimo impatto sulla partita, entra molto carico e dà la scossa.

Pulina 6: Non riesce a creare la catena che probabilmente voleva Buglio a destra con Torromino e Franzoni, restando talvolta troppo statico anziché cercare qualche inserimento dentro, non aiutato dalle poche sovrapposizioni del terzino che potevano liberargli dello spazio in cui infilarsi meglio. Si dà da fare come Gelsi in fase di non possesso anche se con meno efficacia, mentre subisce una quantità imprecisata di falli finché resta in campo.

(Bellazzini (dal 60) 6: Non da la scossa sperata, restando un po’ troppo defilato a destra per far valere le sue qualità, che si intravedono soltanto.

Torromino 7: Almeno 3 grandi occasioni nei primi minuti, su una lo stadio stava già esultando prima che il pallone si infrangesse invece sul palo a portiere già sdraiato dalla parte opposta, poi viene cercato spesso dai compagni ma fatica a trovare la giocata giusta, finché ad inizio ripresa non confeziona l’assist perfetto per Vantaggiato per riaprire la partita.
Si prende qualche minuto di pausa vedendosi davvero poco successivamente, prima di tornare prepotentemente nel finale con la doppietta segnata a chiudere il discorso, prima dal dischetto poi su azione, con Vantaggiato che ricambia l’assist.

Vantaggiato 7,5: Dopo un primo tempo non particolarmente felice, con anche un paio di brutte palle perse a centrocampo venendo indietro a cucire l’azione, nella ripresa è assolutamente decisivo nel riprendere una partita che si era messa malissimo.
Prima infatti accorcia le distanze con una bella incornata, ma soprattutto segna su punizione il goal del pareggio, in un momento in cui il Livorno faticava a creare occasioni da goal. Chiude servendo l’ennesimo assist a Torromino, a riprova della grande intesa fra i due.

Ferretti 5: Il bomber dà vita ad una prestazione molto opaca, che già dai primi minuti lo vede faticare molto anche solo per toccare il pallone, cosa che accade di rado e con esiti spesso non buoni. Nonostante in area arrivino tanti cross, si fa trovare solo su un paio di questi, colpendo malissimo.

Armando Picchi (4-3-3): Malasoma 6,5 ; Castagnoli 6 Petri 5,5, Borboryo 6,5, Al. Bani 6,5 (73′ Grossi sv); Quilici 5, Bellandi SV (21′ Pini 6), D’Angelo 6; Campo 6,5 (75′ Bonsignori sv), Testa 6 (63′ Arrighi 5,5), Neri 7,5.

Related Posts

Lascia un commento

Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità
Fai clic sotto per acconsentire all'utilizzo di questa tecnologia e al trattamento dei tuoi dati personali per queste finalità. Puoi cambiare idea e modificare le tue opzioni sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Accetta Leggi tutto

Privacy & Cookies Policy