Homepage Articoli Tutto sulla Pergolettese

Tutto sulla Pergolettese

autore: Carlo Pannocchia

U.S. Pergolettese 1932 s.r.l. (1932)
L’Unione Sportiva Pergolettese nasce ufficialmente il 18 novembre 1932. I colori societari furono, da subito, il giallo e il blu. Nei primi anni della propria storia, la Pergolettese disputa tornei e campionati locali nel calcio dilettantistico. Nel dopoguerra, la squadra si affilia alla FIGC e viene inserita nel campionato di Prima Divisione, ai tempi, il campionato italiano di sesta serie. Nella stagione 1953/1954, alla storia del Pergo viene aggiunto uno dei primi tasselli importanti: la squadra si posiziona al secondo posto e viene ammessa al campionato di Promozione. Nel 1967, conquista la prima promozione in Serie D. Nel 1976 vincono la finalissima contro il Cantù e raggiungono per la prima volta nella loro storia la Serie C.
Presidente: Massimiliano Marinelli
Amministratore delegato e D.S.: Cesare Flogliazza
Segretario generale: Anna Micheli
Team manager e dirigente accompagnatore: Guerrini Bussi
Addetto stampa: Giuseppe Walter Pellegrini
Allenatore: Luciano De Paola dal 18 novembre 2020 è il nuovo allenatore della prima squadra della Pergolettese. E’ subentrato al dimissionario Matteo Contini. Un ritorno quello del tecnico nato a Crotone, che aveva già allenato il club gialloblù nella stagione 2017-18. L’anno passato era alla guida del Savona. Cresciuto nelle giovanili del Crotone, con il quale gioca due campionati in Interregionale, si trasferisce nel 1983 al Frosinone in cerie C2 dove resta per due stagioni. Nel 1985 passa al Francavilla, squadra abruzzese che milita in serie C2 e con la quale ottiene la promozione nella stagione 1986-87. Dopo un’annata in serie C1 sempre nel Francavilla passa nel 1988 al Cagliari, sempre in terza serie, su indicazione dell’allenatore Claudio Ranieri e di Gianni Di Marzio. Con i sardi ottiene la promozione in serie B e vince la Coppa Italia di serie C. L’anno dopo resta ancora a Cagliari dove ottiene la promozione in serie A. Riconfermato nella massima serie, esordisce in serie A il 9 settembre 1990 in Cagliari-Inter (0-3). Nella sessione autunnale del calciomercato passa al Brescia, tornando a giocare tra i cadetti. Con le rondinelle ottiene la promozione nella stagione 1991-92, e resta al Brescia anche in serie A, retrocedendo a fine campionato. Nel 1993 viene acquistato dalla Lazio. Con i biancocelesti gioca solo poche partite. A novembre torna in Lombardia, stavolta per vestire la maglia dell’Atalanta che milita in serie A, anche in questo caso rimedia una retrocessione. Nel 1994 si trasferisce al Cosenza, in serie B. Resta nella squadra calabrese per due stagioni dove gioca 66 gare con 2 gol all’attivo. Tornato al Brescia con i gradi di capitano, con 32 presenze De Paola, all’età di 36 anni, contribuisce ancora una volta alla promozione delle Rondinelle che chiudono il campionato al primo posto. Resta in maglia azzurra anche nella successiva stagione di serie A, dove viene limitato da un lungo infortunio. Il Brescia chiude al quart’ultimo posto e fa il suo ritorno in Serie B. Termina la carriera nel Cremapergo in serie C2 nel 1998-99, ricoprendo nel finale di stagione il doppio incarico di allenatore e giocatore. In carriera ha totalizzato complessivamente 66 presenze in serie A e 192 presenze e 4 reti in Serie B. L’ex centrocampista ha intrapreso la carriera di allenatore nel 1999 con il Cremapergo. Per sette anni ha guidata la Primavera del Brescia. Nel 2007-08 ha allenato l’Arezzo in serie C1 ma fine ottobre viene esonerato. Il 12 gennaio 2009 diventa l’allenatore del Darfo Boario. Dopo aver raggiunto i playoff nel campionato 2009-10, nel campionato successivo fu esonerato per contrasti con la dirigenza. Il 13 dicembre 2011 viene ingaggiato dal Seregno, squadra militante in serie D. Subentrò in una posizione di classifica precaria a rischio retrocessione, ma ottenne la salvezza grazie alla vittoria nei playout. Il 1 dicembre 2012 esordì alla guida del Trento, sempre in serie D. Lasciò la squadra al termine della stagione 2012-13, conclusa dai gialloblù con la retrocessione in Eccellenza. Il 23 ottobre 2013 assunse la guida dell’AlzanoCene, compagine militante nel girone B della serie D, senza evitare la retrocessione in Eccellenza. Il 5 gennaio 2015 venne ufficializzato come nuovo allenatore del Piacenza, militante in serie D nel girone D. A fine campionato abbandonò l’incarico. Nell’ottobre 2015 prese posto a stagione in corso sulla panchina del Lecco, sempre in serie D, vincendo i playoff. A fine stagione non venne confermato. L’11 ottobre 2016 diventò il nuovo tecnico del Lumezzane, venendo però a sua volta sostituito il 9 febbraio 2017. Il 26 settembre tornò ad allenare il Lecco, salvo poi rinunciare all’incarico due giorni dopo. Il 12 dicembre 2017 subentrò sulla panchina della Pergolettese, tornando in società a distanza di 18 anni. Chiuse la stagione al quarto posto e con la conquista dei playoff del girone. Non venne riconfermato per la stagione successiva e il 9 ottobre 2018 subentrò sulla panchina del Trento in serie D. Il 14 gennaio 2019 venne esonerato a sua volta con al squadra penultima in classifica.
Allenatore in seconda: Fiorenzo Albertini
Preparatore portieri: Gianbattista Piacentini
Preparatore atletico: Marvin Vigani
Match analyst: Giorgio Schiavini
Medico: dott. Carmine Stefano Poerio
Massaggiatore: Andrea Zagatti
Magazziniere: Danio Piacentini
Responsabile Settore Giovanile: Filippo Giuliani
Segretario: Davide Tosetti
Allenatore Berretti: Davide Bianchessi
Campo di gioco: lo stadio comunale Giuseppe Voltini è lo stadio principale della città di Crema, ed ospita le partite casalinghe della Pergolettese e del Crema. Nel 2019 con la promozione in serie C ha subito dei nuovi interventi di ristrutturazione. I posti totali a sedere sono 3.200.
Colori sociali: maglia giallo-blu, calzoncini e calzettoni gialli
Sponsor: Saba
Sponsor tecnico: SportTeam
Palmares competizioni giovanili: 4 Trofei Dossena (1977, 1978, 1980, 1991)
Precedenti a Livorno in campionato: partite disputate 1 (1 in serie C), vittorie Livorno 0 (stagione), pareggi 0 (stagione), vittorie Pergolettese 0 (stagione)
Precedenti a Crema in campionato: partite disputate 1 (1 in serie C), vittorie Pergolettese 0 (stagione), pareggi 0 (stagione), vittorie Livorno 0 (stagione)
Classifica: 13° posto con 25 punti
Capocannoniere: Mattia Morello, classe 1999, ruolo attaccante con 7 reti
Pergolettese in casa: 5 vittorie (2-1 Albinoleffe, 1-0 Pro Sesto, 2-0 Novara, 2-0 Pontedera, 2-0 Pistoiese), 7 sconfitte (1-2 Grosseto, 1-2 Pro Patria, 1-2 Pro Vercelli, 0-2 Renate, 1-3 Juventus U23, 0-1 Alessandria, 0-2 Lucchese). Reti fatte Pergolettese 13, subite 15.
Diffidati: nessuno
Indisponibili: Bignami, Piccardo, Scarpelli
Squalificati: Figoli
Probabile formazione (4-3-3): Ghidotti, Villa, Ferrara, Ceccarelli, Andreoli, Varas, Girelli, Panatti, Bariti, Morello, Longo.
Prima squadra
Portieri: Ghidotti 2000, Labruzzo 2003, Soncin 2001.
Difensori: Bakayoko 1992, Bignami 2000, Candela 2000, Ceccarelli 1983, Ferrara 1993, Lamberti 2001, Lucenti 1992, Piccardo 2000, Tosi 2002, Villa 1999.
Centrocampisti: Andreoli 2001, Bariti 1991, Duca 1997, Ferrari 1999, Figoli 2000, Girelli 2001, Palermo 1995, Panatti 1993, Varas 1993.
Attaccanti: Bortoluz 1999, Faini 2000, Kanis 1997, Longo 2000, Morello 1999, Scardina 1992, Scarpelli 2001.
Movimenti di mercato
Arrivi: Kanis 1997 attaccante dal Khemis Zemamra-Marocco (definitivo), Girelli 2001 centrocampista dalla Cremonese Primavera (prestito).
Partenze: Ciccone 1996 attaccante alla Virtus Francavilla (definitivo).
Precedenti in campionato dalla stagione 2020-21
2020-21 serie C/A 01/11/2020 Liv.-Per. 3-2 (43′ Marsura L, 58′ Duca rig. P, 63′ Di Gennaro L, 73′ Scardina rig. P, 77′ Murilo L)
Partite disputate: 1. Vittorie Livorno 1, pareggi 0, vittorie Pergolettese 0. Reti fatte Livorno 3, subite 2.
A Livorno: 1. Vittorie Livorno 1, pareggi 0, vittorie Pergolettese 4. Reti fatte Livorno 3, subite 2.
A Crema: 0. Vittorie Pergolettese 0, pareggi 0, vittorie Livorno 0. Reti fatte Perugia 0, subite 0.
Marcatori del Livorno: 1 rete Di Gennaro, Marsura, Murilo.

Related Posts

Lascia un commento

Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità
Fai clic sotto per acconsentire all'utilizzo di questa tecnologia e al trattamento dei tuoi dati personali per queste finalità. Puoi cambiare idea e modificare le tue opzioni sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Accetta Leggi tutto

Privacy & Cookies Policy