Homepage Articoli Spinelli-Yousif: da oggi riprende la trattativa

Spinelli-Yousif: da oggi riprende la trattativa

autore: Raimondo Bongini

Questa querelle sulla cessione del Livorno calcio, fatte le debite proporzioni, assomiglia molto al rincorrersi di decreti antivirus, che stando  mandando in fibrillazione, uomini e aziende del nostro Paese. Ogni giorno, infatti, esce l’ultima sul testa a testa tra la famiglia Spinelli e Yousif fino a far pensare che l’obiettivo sia quello di appassionare il lettore, piuttosto che fornirgli informazioni certe. E’ vero che di certo non può esserci niente, se non si arriva al tavolo definitivo. Ma in questo senso, non si può non tenere conto di quello che sta avvenendo attorno ai protagonisti. Francamente non sembrano più fare notizia nemmeno i presunti appelli/ultimatum di Spinelli  che da una parte mette fretta a Yousif e un minuto dopo gli allunga le scadenze. Ci mettiamo poi anche nei panni del potenziale acquirente, se e’ vero quello che si legge. Voi le paghereste le spese della campagna di gennaio, se ancora non foste subentrati nella gestione? Ma Spinelli a Telecentro (ci sono le registrazioni ndr.) negò questa circostanza. Ha detto bene l’ex diesse Pietro Tomei lunedì a diretta sport su Canale 50. Fummo sorpresi quando sentimmo dire di cose fatte, dopo l’incontro di Genova. Queste cessioni maturano solo a fronte delle procedure di diligence…”. E quelle,  diciamo noi, vengono seguite da Yousif che ha posto la prima pietra contro lo scetticismo con la lettera di solidità. Dopodiché le cose vanno avanti, seppur lentamente ma ci risulta che procedano e che da oggi presumibilmente si riparte con la trattativa. Un po’ di pazienza e se Spinelli ha dato un altro mese a Yousif un perché ci sarà…

Related Posts

1 commento

sandro morelli 11/03/2020 - 15:16

Infatti, tutto questo dire male della controparte ma dilazionare il tempo non quadra. Se si ritiene che la controparte non abbia mille, si chiude lì, e buonanotte ai suonatori come almeno altre 2 volte è successo. Non è comunque per niente signorile ogni poco “tuonare”contro quello e contro quell’altro, insinuare che non ci sia la volontà di comprare,solo al fine di tirare la piazza dalla propria parte, con in testa quei (pochi ormai) tifosi per i quali lui è Dio in terra. Ne abbiamo avuto un fulgido esempio in una trasmissione televisiva su un’emittente locale circa 2 settimane fa. Ciao Raiba, saluti.

Rispondi

Lascia un commento

Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità
Fai clic sotto per acconsentire all'utilizzo di questa tecnologia e al trattamento dei tuoi dati personali per queste finalità. Puoi cambiare idea e modificare le tue opzioni sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Accetta Leggi tutto

Privacy & Cookies Policy