Homepage Articoli Ripresa campionati, ufficiale: dal consiglio della FIGC c’è la volontà di ripartire

Ripresa campionati, ufficiale: dal consiglio della FIGC c’è la volontà di ripartire

autore: Lorenzo Muffato

Dopo la decisione di ieri (19 maggio 2020) del ministro dello sport Vincenzo Spadafora, che aveva dato l’ok per la ripresa degli allenamenti collettivi, nella giornata di oggi si è tenuto il consiglio della FIGC. 

I punti salienti del consiglio federale –

In via ufficiale, il consiglio ha emanato una nuova proroga per la stagione 2019/20. Le competizioni potranno andare avanti fino al 31 agosto 2020. I campionati professionistici (Serie A, B e C), dunque, si legge su La Repubblica, dovranno concludersi entro il 20 agosto. Inoltre è stata presa una decisione in caso di nuova sospensione del campionato (per emergenza sanitaria). In quel caso, il consiglio si giocherà la carta “play off e play out”. Giocando così delle brevi fasi di partite per definire i campionati. Sia B e C, però, potrebbero passare subito a playoff e playout riducendo il numero delle partite. La A invece tenterà di ripartire il 13 giugno e chiudere il 2 agosto. Il Livorno rientrerebbe nei play out? Se fosse confermata l’ipotesi di play off e play out anticipati per B e C, la principale possibilità è quella che il Livorno venga retrocesso d’ufficio essendo fanalino di coda della classifica. Ad ogni modo, una cosa è certa: i campionati avranno una fine. 

Il comunicato della Figc –

Questo, una parte del comunicato della Figc. “In ossequio al principio del merito sportivo quale caposaldo di ogni competizione agonistica, come previsto dal Cio e dal Coni, e in conformità alle disposizioni emanate dalla Fifa e dalla Uefa nelle scorse settimane, nonché a seguito della pubblicazione dell’art. 218 bis del cosiddetto ‘Decreto Rilancio’, la Figc ha espresso la volontà di riavviare e completare le competizioni nazionali professionistiche fissando al 20 agosto la data ultima di chiusura delle competizioni di Serie A, B e C.

Precedentemente al riavvio dell’attività agonistica sarà competenza del Consiglio Federale determinare i criteri di definizione delle competizioni laddove, in ragione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, le stesse dovessero essere nuovamente sospese secondo i principi di seguito indicati: individuazione di un nuovo format (brevi fasi di play-off e play-out al fine di individuare l’esito delle competizioni ivi incluse promozioni e retrocessioni). In caso di definitiva interruzione, definizione della classifica anche applicando oggettivi coefficienti correttivi che tengano conto della organizzazione in gironi e/o del diverso numero di gare disputate dai Club e che prevedano in ogni caso promozioni e retrocessioni. Infine, per effetto di quanto deliberato, la stagione sportiva 2020/2021 avrà inizio il prossimo 1 settembre”.

Related Posts

Lascia un commento

Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità
Fai clic sotto per acconsentire all'utilizzo di questa tecnologia e al trattamento dei tuoi dati personali per queste finalità. Puoi cambiare idea e modificare le tue opzioni sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Accetta Leggi tutto

Privacy & Cookies Policy