Homepage Articoli Marcheschi: il segreto della Cuoio? Falchini e la dieta..

Marcheschi: il segreto della Cuoio? Falchini e la dieta..

autore: Raimondo Bongini

Livorno- “Sicuramente il pari in 9 contro undici con il Livorno ci ha dato entusiasmo e in generale i risultati ti aiutano a lavorare bene in settimana. Ma non e’ una  sorpresa ritrovarci al vertice, visto come ha lavorato in estate la societa’. Qui la pressione la senti perché si vuole fare bene non perche’ si deve  vincere per forza”.  Gabriele Falchini bomber della Cuoio capolista da mercoledi (in coabitazione con il Livorno) con un tiro e un gol da 60 metri dritto per dritto, che ha fatto esplodere la propria  panchina, non volendo ha toccato un tasto dolente in casa amaranto. ” Ragazzi, vincerle tutte non e’ possibile. Soprattutto quest’anno che nel nostro campionato sono scesi tanti calciatori dalle serie superiori. Ogni partita e’ difficile. Guardate noi, che domani andiamo nella tana del Ponsacco di Tavano e Coralli che ha un ottimo organico al di là del momento non eccezionale. E lo stesso vale per il Livorno, che va a Piombino. Li abbiamo vinto su un campo, che non e’ dei migliori, contro una  squadra giovane che si preparerà al meglio per fare bella figura con il Livorno. Se ci riescono resta nella storia del Club. Capito? ”

Falchini ma  qual e ‘ la forza della Cuiopelli?

Un bellissimo gruppo dove l’ entusiasmo non e’ mai mancato e una società con uno stadio di proprietà, che quest’anno si e’ rimboccata le maniche per allestire una squadra competitiva. Un club molto ambizioso  fatto di professionisti anche se siamo in Eccellenza, che non ti fanno mancare nulla. Ma  ne vince una sola : il  Livorno che e’ una corrazzata e il  Perignano che ha fatto la squadra per vincere, restano le maggiori indiziate.”

Ma l’importanza nell’economia della Cuoiopelli di Gabriele Falchini ce la spiega il suo direttore Sandro Marcheschi alla sua sesta stagione come responsabile di mercato dei” conciari” strappato ad un pranzo di piacere con un amico di Massimiliano Allegri, il mister della Juve. Perché  dalla Cuoiopelli, che ha anni di calcio professionistico alle spalle, sono transitate carriere e calciatori importanti come lo stesso Allegri o Cristiano Lucarelli e oggi Falchini. 

“Ovviamente, Falchini – ammette il dirigente- l’ho scelto per le sue qualità calcistiche ma davvero e’ l’uomo giusto per questa squadra che lo segue  e gli vuole bene. Basta vedere come hanno esultato domenica i suoi compagni, alla sua prodezza per il gol della vittoria sulla Colligiana. ”

Direttore ma mercoledì riapre ufficialmente il mercato e voi siete in ballo, che fate?

Non penso che faremo chissà che. Ci sono degli equilibri da conservare in un gruppo, che sta facendo bene. Magari un paio di quote le vorrei portare a casa e se capita un’occasione… 3-4 anni fa feci un’operazione importante con l’attuale attaccante del Cenaia, Remedi, al mercato di riparazione. Che ci porto’ in dote 10-11 reti di cui avevamo avevamo bisogno. Ora e’ diverso, dopo un paio di stagioni di spending review la proprietà mi ha messo in condizioni di lavorare al meglio..”

Certo che c’e’ un bel movimento tra le squadre di testa, difficile capire chi alla fine la spunta.. 

Beh il Livorno ha un organico di tutto rispetto e alla lunga verrà fuori. Ora sta affrontando una minicrisi di risultati ma basta ascoltare le dichiarazioni di mister Buglio, per capire che e’ in buone mani..

Perché?

“Perché ieri ha detto in conferenza, che il campionato ricomincia da domani, a Piombino. Se vince con l’ultima della classe, si garantisce almeno una settimana di lavoro in serenità, in vista degli impegni successivi. Quanto alle altre squadre di testa, sono tutte di valore e non sottovalutarei il Tuttocuoio che si avvale di calciatori argentini (occhio ad Agudiak ndr) che stanno facendo bene, anche se per assurdo i  cugini sono quelli che conosco meno, nonostante siano dall’altra parte dell’Arno.”

Direttore ma poi secondo lei Vantaggiato ottiene un consistente sconto dal Giudice? 

” Difficile dirlo, ma la giustizia sportiva nei dilettanti e’ diversa dai professionisti . Servirebbe un dietrofront da parte dell’arbitro..”

Senta ma quale e’ il segreto di questa Cuiopelli?

Ah non lo sapete? Il nostro segreto e’ la dieta . Al martedi o al mercoledi i giocatori e a volte anche i dirigenti, in base agli obbiettivi settimanali, che ci siamo dati, si ritrovano davanti ad una bella” fiorentina”, ospiti a turno di un dirigente . Per ora ha funzionato..”

 

 

 

 

 

 

Related Posts

1 commento

Sandro Morelli 29/11/2021 - 09:13

Un ex rissoso e polemico, espulso dopo il fallo di mano che ha decretato il rigore dell’1-1, fino ad allora provocatore dei nostri difensori. Giusto che a S. Croce lo esaltino , per carità, è il loro trascinatore, ma non mi pare il caso, visto come si è comportato con noi, di occuparsene più di tanto. E arrivederci al ritorno, comunque.

Rispondi

Lascia un commento

Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità
Fai clic sotto per acconsentire all'utilizzo di questa tecnologia e al trattamento dei tuoi dati personali per queste finalità. Puoi cambiare idea e modificare le tue opzioni sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Accetta Leggi tutto

Privacy & Cookies Policy