Homepage Articoli Le pagelle:Dubickas manca l’acuto, Bueno c’e’..

Le pagelle:Dubickas manca l’acuto, Bueno c’e’..

autore: admin

Livorno- Immeritata sconfitta del Livorno in casa, con il Renate. Ecco le  pagelle a firma di Lorenzo Perelli:

Stancampiano 4,5 : Esce completamente fuori tempo, franando addosso a Nocciolini e causando il rigore che sblocca e decide la partita.Lo intuisce senza però riuscire a salvare. Un’ uscita evitabile, dato che Blondett sembrava in grado di recuperare .
Errore che lo manda un po’ in bambola nei minuti successivi. Poco dopo infatti rischia una frittata clamorosa dopo un errore con i piedi, riuscendo a salvare solo in extremis.
Inoperoso nel secondo tempo, in cui il Renate supera raramente la metà campo. Solo una respinta così così, su un tiro non irresistibile di Marano, su cui poi si immola per evitare un tap-in.

Blondett 6,5: Non gli pesa granchè l’ammonizione  ricevuta ad inizio partita. Risulta infatti il migliore della linea amaranto, non sbagliando praticamente nulla, se non qualche pallone in impostazione.
Sicuro quando viene chiamato in causa nel primo tempo, e nella ripresa, cerca spesso di accompagnare la manovra ad inizio azione, visto che il Renate se ne sta  sempre molto basso..

Sosa 5,5: Perde il pallone sanguinoso, che dà il via all’azione del rigore, con un brutto errore in uscita. Cerca di farsi perdonare con un paio di buone chiusure nel finale di primo tempo e con un secondo tempo, in cui catalizza quasi tutti i rinvii lunghi della difesa del Renate.

Gemignani 6: Sempre molto attento e mobile. E questo  gli serve a rimediare ad alcuni errori di posizione. Patisce un po’ quando si trova da  solo, contro Nocciolini, per la differenza di stazza ma fortunatamente succede solo un paio di volte.

Buglio 6,5 :Schierato da regista, davanti alla difesa, perde qualche pallone ma fa anche  qualche ottima giocata. Vedi  l’iniziativa intorno al quarto d’ora, col break a centrocampo e l’ottimo filtrante per Dubickas.
Nei secondi 45 minuti, prende in mano il controllo del centrocampo, smistando con precisione, i molti palloni che passano dai suoi piedi. Nel finale, si  spinge fino al limite dell’area avversaria.

Castellano 5,5 :Fatica inizialmente moltissimo sul centrodestra ad entrare in partita, dopo qualche minuto Dal Canto lo mette sul lato opposto e se non altro, entra in qualche buona  azione, pur non esaltando nelle due fasi  e  risultando un po’ troppo statico.
Nel secondo tempo in fase di possesso, alza molto la sua posizione, quasi arrivando accanto a Dubickas. Ma raramente riesce ad impensierire i difensori avversari, e tarda a rientrare.
Pallecchi (dal 71′) sv: Entra per cercare di avere più spinta a sinistra rispetto a Nunziatini, ma la manovra del Livorno si sviluppa quasi sempre centralmente o al limite sull’altra fascia e non riesce ad incidere.

Bussaglia 6,5: Schierato come quinto a sinistra inizialmente, sfonda dopo un minuto, creando una buona opportunità;poi viene costretto a giocare molto basso. Riportato in mezzo dopo il goal del Renate, la sua presenza aiuta gli amaranto ad avvicinarsi all’area avversaria un po’ più facilmente, grazie a qualche sua giocata.
Nel secondo tempo è  un moto perpetuo che recupera tanti palloni e che crea anche un paio di iniziative interessanti, sfondando a destra, mettendo dentro palloni tagliati, purtroppo non sfruttati a dovere .

Canessa (dall’89’) sv: Partecipa all’assalto finale, senza successo.

Haoudi 5: Primo tempo di gravissima difficoltà. Fallisce un tap-in difficile (ma non impossibile) dopo la parata di Gemello su Dubickas, sparando altissimo a porta spalancata. Non riesce a trovare  ne’ la posizione ne’ le giuste giocate, finendo per perdere molti palloni, quando viene attaccato.
Le cose non migliorano neanche nella ripresa. Cerca di spostarsi dal lato opposto del campo, continuando però a non trovare le soluzioni, tanto che Dal Canto  lo richiama in panchina.
Momento di flessione. Non e’ sicuramente  brillante, ma ricordiamoci l’età ed il fatto che praticamente non si è fermato mai, da inizio campionato.


Bueno (dal 61′) 6: Buon impatto sulla partita, va subito a battagliare fisicamente coi centrali avversari e fa sentire Dubickas meno solo. Calcia una buona punizione di poco a lato e due chiusure avversarie  gli impediscono di trovare la porta, dopo le iniziative di Dubickas e Bussaglia.

Nunziatini 6 :Fa fatica in mezzo al campo nei minuti iniziali, prima sul centrosinistra poi sul centrodestra, meglio quando viene spostato largo a sinistra scambiandosi con Bussaglia. Chiude il primo tempo, facendo un buon lavoro dietro e cercando di spingere in avanti. Ci priva  anche nel secondo tempo, seppur non riuscendo quasi mai a raggiungere  il fondo.
Con l’ingresso di Pallecchi torna in mezzo al fianco di Buglio, giocando con ordine e sempre in proiezione offensiva.

Parisi 5: Giornata no per l’esterno amaranto, che pur avendo la fascia preferita a disposizione, gioca molto bloccato, col duello con Rada, che si consuma per lo più a metà campo.
Anche nelle poche occasioni in cui si avvicina all’area, commette errori non da lui  al momento del cross.

Dubickas 6: Troppo solo nella prima parte di gara con i palloni giocabili che non arricano. Ma quando succede, è sempre pronto. Come intorno al quarto d’ora con l’ottimo movimento a ricevere il filtrante di Buglio, fermato solo da una grande uscita di Gemello.
Le cose per lui migliorano con l’ingresso di Bueno. Prende infatti diverse  iniziative interessanti, cercando e trovando  l’assist per Bueno, che per poco non ne approfitta.
Allo scadere  avrebbe un pallone molto invitante per pareggiare, ma cerca di calciare con l’esterno destro anzichè col mancino, finendo per lisciare il pallone. Sarebbe stato un punto esclamativo, di  una prestazione complessivamente positiva.

All. Dal Canto 6: Spiazzando un po’ tutti, torna alla difesa a 3, con diverse scelte inattese nel 3-5-2 iniziale, dove chiede  a molti uomini di adattarsi, come Bussaglia quinto a sinistra, Castellano sul centrodestra  e Gemignani centrale di sinistra.
L’inizio è tutto sommato equilibrato, col Livorno che però fatica, una volta superata la metà a trovare gli attaccanti. E non basta invertire le posizioni di Nunziatini e Castellano per cambiare le cose.
Nel secondo tempo il tecnico prova così tutte le carte a disposizione, inserendo in sequenza Bueno, Pallecchi e Canessa, senza trovare il pari.

LORENZO PERELLI 

 

Related Posts

Lascia un commento

Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità
Fai clic sotto per acconsentire all'utilizzo di questa tecnologia e al trattamento dei tuoi dati personali per queste finalità. Puoi cambiare idea e modificare le tue opzioni sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Accetta Leggi tutto

Privacy & Cookies Policy