Homepage Articoli Le pagelle amaranto: Braken e Dubickas insufficienti.. di Lorenzo Perelli

Le pagelle amaranto: Braken e Dubickas insufficienti.. di Lorenzo Perelli

autore: admin

Livorno:Ancora la matematica non condanna gli amaranto, anche se oggi la sensazione e’ che si sia perso un’occasione di mettere 3 punti meritati in csscina. Ecco le pagelle:

Neri 6,5: Reattivo sulla sassata centrale tirata su punizione da Benassi nel primo tempo, e su un’uscita pochi minuti più tardi.
Sono praticamente gli unici interventi della sua partita, perchè la Lucchese rinuncia di fatto a giocare nei secondi 45 minuti, e fatto salvo per un paio di palloni che gli danzano pericolosamente vicino non crea più nulla.

Marie Sainte 6,5: Nella prima mezz’ora va un po’ in diffcoltà quando Bianchi si aggiunge a Nannelli sul suo lato, creando qualche grattacapo ed un paio di iniziative su cui si fa superare. Poi però prende le misure, nonostante il giallo che gli pende sulla testa, e finchè non esce non sbaglia praticamente più niente.
Canessa (dall’87’) sv: Dentro nell’assalto finale, si ritaglia anche una mezza occasione.

Blondett 7: Impegnato come il resto del reparto specialmente nei primi 45 minuti, compie alcune buone chiusure e sbaglia poco nei duelli col pericolo pubblico numero 1, Bianchi. Cerca anche la gloria personale andando di nuovo vicino al goal, ma non è giornata.

Sosa 7: Praticamente perfetto dietro, sbaglia solo un paio di passaggi in tutta la partita, partecipando in maniera attiva nella ripresa a molte azioni amaranto, offrendo anche un assist purtroppo non sfruttato bene da Mazzarani.

Parisi 6,5: Attivissimo fin dai primi minuti, arriva diverse volte sul fondo anche se non sempre trovando il giusto passaggio finale, come quello che invece pesca benissimo Dubickas dopo un quarto d’ora o quello su cui Gemignani manca l’appuntamento col pallone, che meritavano maggior fortuna. Dietro così così, non sempre deciso nel chiudere Nannelli, poi nella ripresa sembra calare ed Amelia lo richiama in panchina.
Di Giovanni (dal 60′) 5,5: Non un ingresso memorabile il suo, abbastanza timido nonostante ci sia poco da difendere, e sbaglia diversi cross da buona posizione senza essere pressato nei minuti finali.

Gemignani 5,5: Forse emozionato dall’aria di casa, non gioca una delle sue migliori partite in maglia amaranto. Tanti errorini tecnici, ai quali cerca comunque sempre di rimediare immediatamente con aggressività, non tantissima spinta sulla fascia, e una grande occasione mancata, quando arriva sul cross di Parisi ma non trovando il pallone. Resta negli spogliatoi a fine primo tempo.
Evan’s (dal 45′) 6: La Lucchese lo ha evidentemente studiato, dato che viene immediatamente attaccato alle spalle e spesso raddoppiato, ed il campo pesante non lo aiuta di certo, ma nonostante sembri anche in giornata non particolarmente ispirata mette dentro almeno 3 palloni che chiedono solo di essere spinti in porta, su cui nessuno arriva.

Castellano 7: Forse la sua miglior partita con la maglia del Livorno, fa la voce grossa a centrocampo prendendo in mano quasi subito il controllo delle operazioni, giocando un’infinità di palloni con buona precisione, ripulendone un sacco sia davanti alla difesa amaranto che sulle respinte di quella rossonera, su cui arriva spesso prima di tutti.
Ottimo anche nel recupero palla, entra sempre con buona decisione e recupera diverse volte palla.

Bussaglia 6,5: Molto attivo e propositivo in entrambe le fasi per tutto il primo tempo, in cui trotterella incessantemente dappertutto, recuperando diversi palloni ed inserendosi con buona continuità in area di rigore, impegnando anche Pozzer con un tiro dalla lunga distanza alla mezz’ora. Anche lui però sembra avere il serbatoio abbastanza vuoto già ad inizio ripresa, e viene presto sostituito.
Haoudi (dal 60′ al 74′) 5: Meno di 15 minuti in campo, prima che Amelia lo richiami in panchina imbestialito, subito dopo un tiraccio del giovane centrocampista. Evidentemente, l’atteggiamento era quanto di più lontano da quello richiesto.
Bobb (dal 74′) 6: Reduce dagli impegni col Gambia cerca di dare una mano nel finale, ma non ci riesce benissimo, restando forse troppo basso accanto a Castellano.

Mazzarani 5,5: Buono il suo primo tempo, in cui cerca di alternare fasi in cui dà una mano a costruire ad altre in cui fa l’attaccante aggiunto. Nell’ultimo quarto d’ora spaventa per due volte Pozzer calciando da fuori, prima di poco a lato poi costringendo il portiere ad una buona parata. Meno bene invece nella ripresa, in cui patisce come al solito fisiciamente, ma sopratutto fallisce due ottime opportunità: la prima su invito di Sosa, a tu per tu con Pozzer cincischia e finisce per calciargli addosso, poi poco dopo su cross di Dubickas, calciando altissimo al volo da buona posizione (anche se non era così semplice). Sarà l’ultimo squillo della sua partita, perchè dopo quest’ultimo tiro ed i crampi che seguono di fatto non si vede più.

Braken 5: Si vede che è in fiducia, perchè nel primo tempo prova un paio di soluzioni proibitive col sinistro che sono decisamente fuori da suo bagaglio tecnico, e che infatti finiscono malissimo.
Se nella prima mezz’ora riesce in qualche occasione a liberarsi, specialmente allargandosi sulla fascia destra, ma poi Panariello gli prende sempre meglio le misure, e di fatto lo fa sparire dalla partita.

Dubickas 4,5: Già dopo un quarto d’ora avrebbe una grande occasione per far passare il Livorno in vantaggio, ricevendo da Parisi in ottima posizione per battere Pozzer, ma sbagliando il controllo finisce per perdere l’attimo.
Cerca di riscattarsi nel finale dei primi 45 minuti, girando molto bene l’angolo di Mazzarani ed indirizzandolo nell’angolino, stavolta battendo Pozzer, ma trovando un miracoloso salvataggio di Panati.
Nel secondo tempo si vede meno come il compagno di reparto, anche se offre un ottimo pallone per la battuta al volo di Mazzarani, ma l’episodio chiave arriva nel finale, e non può che pesare sulla sua valutazione.
Nell’ultima azione della partita si ritrova infatti messo di nuovo di fronte a Pozzer, stavolta in uscita disperata e con la porta sguarnita, ma non riesce a segnare con il suo tentativo di pallonetto di mezzo esterno destro, che finisce a lato di un paio di metri e che praticamente uccide le ultime speranze amaranto.

All. Amelia 6: Sapevamo che la corsa era quasi disperata, ed alla fine di questa partita le speranze di arrivare al traguardo sono davvero diventate minime. Il Livorno non demerita, perchè già nel primo tempo crea almeno 4 occasioni da goal, subendo poco o nulla dietro. Nella ripresa la Lucchese inspiegabilmente gioca solo per il pareggio, chiudendosi completamente dietro e perdendo tempo ad ogni occasione per conquistare un punto assolutamente inutile, perchè con questa situazione anche loro retrocederebbero diretti. Il Livorno gira meno, si scontra più volte col muro, ma comunque crea altre due occasioni abbastanza grandi con Mazzarani, oltre ad un paio di iniziative di Evan’s, braccato il più delle volte. Decisione importante anche quella di togliere Haoudi, messo dentro solo 15 minuti prima ma che stava facendo imbestialire il tecnico, col Livorno che finisce anche in 11 contro 10 per l’espulsione di Nannelli e si gioca il tutto per tutto buttando anche Canessa nella mischia.

Related Posts

Lascia un commento

Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità
Fai clic sotto per acconsentire all'utilizzo di questa tecnologia e al trattamento dei tuoi dati personali per queste finalità. Puoi cambiare idea e modificare le tue opzioni sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Accetta Leggi tutto

Privacy & Cookies Policy