Homepage Articoli Giana-Livorno: arbitra Marco Acanfora, della sezione A.I.A. di Castellamare di Stabia. Nessun precedente con la squadra amaranto

Giana-Livorno: arbitra Marco Acanfora, della sezione A.I.A. di Castellamare di Stabia. Nessun precedente con la squadra amaranto

autore: Carlo Pannocchia

Sarà Marco Acanfora, della sezione AIA di Castellamare di Stabia, ad arbitrare la prossima gara esterna degli amaranto, Giana-Livorno, in programma domenica 7 marzo alle ore 15. Sarà coadiuvato da Paolo Laudato di Taranto e Giuseppe Centrone di Molfetta. Il quarto ufficiale di gara sarà invece Daniele Perenzoni della sezione di Rovereto. Acanfora è un arbitro esperto, al quarto anno in terza serie. Nel corso della sua carriera non ha mai incrociato le strade del Livorno e sarà quindi all’esordio allo stadio Città di Gorgonzola. Ci sono invece due precedenti in C con la Giana: nel 2017-18 Giana-Carrarese terminato 2-2 e tre anni dopo in Giana-Carrarese terminata 1-2 per i toscani. Quindici bollini all’attivo nel girone A di serie C, quarta stagione in terza serie. Nelle 15 gare dirette ha operato una sola espulsione. Per il resto, si registrano 62 cartellini gialli e 4 rigori assegnati. Con lui le squadre esterne hanno vinto 4 volte, i pareggi 4 e 7 vittorie casalinghe. il risultato più frequente l’1-0, sette volte complessivamente, ma per 5 volte a favore delle squadre di casa. Un arbitro di cui si parla un gran bene. Detto simpaticamente “Carambola” in quanto nipote di Domenico “Mimmo Acanfora” campione del mondo di Biliardo negli anni 70 e attore “per caso” nel film di Francesco Nuti “Casablanca Casablanca”.

Related Posts

Lascia un commento

Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità
Fai clic sotto per acconsentire all'utilizzo di questa tecnologia e al trattamento dei tuoi dati personali per queste finalità. Puoi cambiare idea e modificare le tue opzioni sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Accetta Leggi tutto

Privacy & Cookies Policy