Homepage Articoli Eccellenza:fermata quasi certa ma ci si potra’ allenare?

Eccellenza:fermata quasi certa ma ci si potra’ allenare?

autore: Raimondo Bongini

Livorno- La notizia e’ scoppiata oggi ma gia’ da giorni le autorità del calcio regionale e provinciale hanno avviato consultazioni con i  club del campionato di eccellenza, per valutare l’eventualità di uno stop ai campionati. E quasi sempre hanno trovato terreno fertile perché se il Livorno ha un paio di positivi dichiarati,altre società(il Perignano ci risulta ne abbia tre) hanno lo stesso problema. Quindi, domani, nella riunione in programma a Firenze, quasi sicuramente il Presidente regionale Paolo Mangini e il suo vice Bruno Perniconi (livornese ndr), dovrebbero avallare lo stop al campionato per un mese. Piuttosto e’ le gestione del periodo che fa dubitare gli addetti ai lavori. Ossia si consentiranno gli allenamenti? E in quale forma? E i positivi quando potranno rientrare una volta negativizzati? Un mese come durante il lock down o di meno ? Tutti quesiti che la riunione fiorentina dovrebbe sciogliere per consentire alle società di gestire l’impasse, valutando anche i costi e non solo i benefici che nel caso del Livorno, ci sono solo in termini tecnici: i nuovi Luci e Russo, avranno tempo e modo di inserirsi nei meccanismi di Buglio; e Torromino,Bellazzini  avranno tempo e modo di recuperare dai rispettivi acciacchi, ovviamente se sara’ consentito loro  di allenarsi. Sui costi finanziari del mese in più (se rimanesse tale) invece e’ chiaro che una volta chiarita la situazione potranno essere determinati  nella contrattazione tra società e calciatori/tecnici. Si e’ capito anche che se davvero la fermata sarà ufficiale, come sembra e gia si e’ deciso per l’eccellenza lombarda (fino al 23 gennaio. Ndr) si andra’ ad una verifica a fine gennaio, per capire se effettivamente esistono le condizioni di una ripartenza,considerando che il picco di Omicron e’ atteso a metà gennaio. Nella fattispecie preoccupa anche l’impatto del virus sulla salute degli atleti, che avranno bisogno di tempo in caso di stop totale, per ritrovare la condizione, figuriamoci se colpiti dal virus. Domani pomeriggio se ne saprà di più..

Related Posts

1 commento

sandro morelli 30/12/2021 - 09:29

Buongiorno a tutti. Leggo di uno stop al campionato e mi pare inevitabile visto che la situazione Omicron è quasi fuori controllo.
Leggo però che se le cose dovessero andare per le lunghe e ci fosse uno stop definitivo al campionato, per eventuali promozioni, sarebbe stilata una graduatoria di merito. Cosa vuole dire di merito? Su 3 ne andrebbero su 2, quale sarebbe il criterio di esclusione della terza? Sarà perchè storicamente i rapporti con le istituzioni del calcio non sono mai stati portatori di belle novità (al contrario di altri che in un passato recente sono stati “salvaguardati” da presidenti di lega che si sono trasformati in mediatori di affari) , ma non vorrei, vista la recente costituzione della società, si preferisse altre realtà che sono in categoria da più tempo.
Dietrologia?, può darsi, ma non si può mai stare tranquilli quando ci si deve affidare a fattori extra campo di gioco, più volte siamo rimasti scottati, l’ultima con l’affare Vantaggiato-Protti, in cui c’è stato un sostanziale ribaltamento della prima sentenza che era apparsa veramente fuori logica.
Bene, con questa nota di preoccupazione vi saluto e ringraziandovi dello spazio concessomi, vi auguro un buon fine anno ed un buon inizio 2022.

Rispondi

Lascia un commento

Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità
Fai clic sotto per acconsentire all'utilizzo di questa tecnologia e al trattamento dei tuoi dati personali per queste finalità. Puoi cambiare idea e modificare le tue opzioni sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Accetta Leggi tutto

Privacy & Cookies Policy