Homepage Articoli Curva Nord: O tutti o nessuno, disertiamo gli spalti dello stadio di Figline

Curva Nord: O tutti o nessuno, disertiamo gli spalti dello stadio di Figline

autore: Carlo Pannocchia

In trasferta a Figline? O tutto o nessuno. E’ questo lo slogan e l’invito della Curva Nord al resto dei tifosi amaranto, dopo che è arrivata la conferma della società amaranto che in un comunicato ha annunciato l’invio da parte della società gialloblù di soli 400 biglietti a disposizione della tifoseria labronica. Inoltre, sempre nel comunicato del Curva Nord, si invitano i tifosi e i clubs di disertare gli spalti dello stadio di Figline ma comunque di presentarsi domenica prossima alle 13 al campo scuola per partire tutti insieme. Per la sentitissima gara, in programma per le ore 17 di domenica 8 maggio, il settore ospiti dello stadio sarà aperto ma i tifosi di fede amaranto staranno fuori dell’impianto ad incitare la squadra. Ecco il testo del comunicato pubblicato su Facebook e firmato dalla Curva Nord Fabio Bettinetti: considerata l’irrisiora quantità di biglietti messi a nostra disposizione per la partita decisiva con il Figline di domenica prossima, e considerato che si sarebbe potuto trovare benissimo altre alternative, come quelle di giocare in un altro stadio o anche quella più semplice di invertire i settori. Dopo la riunione di ieri sera, come Curva Nord, abbiamo deciso che la nostra linea sarà quella deo o tutti o nessuno. Non ci sarà nessuna corsa al biglietto e rimarremo fuori dallo stadio a sostenere da li la squadra, con la nostra, bandiere e più vessilli amaranto possibili! E invitiamo tutti i tifosi e i club a seguire la nostra linea e a presentarsi al ritrovo al campo scuola alle ore 13, per partire tutti insieme, compatti e uniti nel nome della nostra maglia e della nostra città.

Related Posts

1 commento

sandro morelli 06/05/2022 - 09:56

Lega Nazionale Dilettanti…..allo sbaraglio. Mi auguro solo una cosa, di lasciare questa categoria che nulla a che vedere con cosa sia il calcio vero, o almeno quello che noi intendiamo come calcio vero per esempio il dilettantismo del Figline che cerca di innervosire l’ambiente Amaranto con una assurda querelle sui biglietti. Da notare che chi ha sempre seguito il Livorno in trasferta quest’anno, non ha mai dato motivo di turbe dell’ordine pubblico, anzi, semmai coi Livornesi hanno fatto tutti affaroni d’oro, a cominciare dal gestore del bar del campo di Castelfiorentino passando per i banchetti di panini, birre e dolcetti a Seravezza. La situazione potrebbe prendere una brutta piega se partisse gente da Livorno senza biglietto, i DASPO sono sempre in agguato, e visto che c’era chi voleva “daspare” per un fumogeno o una mascherina abbassata allo stadio di casa, c’è senz’altro da stare attenti.

Rispondi

Lascia un commento

Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità
Fai clic sotto per acconsentire all'utilizzo di questa tecnologia e al trattamento dei tuoi dati personali per queste finalità. Puoi cambiare idea e modificare le tue opzioni sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Accetta Leggi tutto

Privacy & Cookies Policy