Homepage Articoli Calciomercato Livorno: la situazione ancora non decolla

Calciomercato Livorno: la situazione ancora non decolla

autore: admin

Livorno – Tempo di calciomercato in casa Livorno. Il mercato di gennaio, generalmente, serve per arricchire le squadre, per darle quel qualcosa in più per provare a conquistare i propri obiettivi. Talvolta, infatti, se una rosa viene ben costruita prima dell’inizio dei battenti della stagione, le società non sono neanche obbligate ad intervenire nella corsa all’acquisto, proprio perché potrebbero andare a toccare gli ottimi equilibri formati nel corso della prima parte di campionato. Bene. Il Livorno, non rientra in nessuna di queste situazioni. Perché il ds Cozzella dovrà intervenire con urgenza sul mercato sia in entrata che in uscita.

Calciomercato Livorno, i nomi in uscita

Qualcuno già con le valigie pronte come Murilo, accostato al Catania di Cristiano Lucarelli pronto ad accoglierlo in Serie C e Fabio Mazzeo che cerca la risoluzione del contratto dopo gli ultimi episodi. Con l’attaccante non è mai sbocciato il giusto feeling, sia con Roberto Breda che con Paolo Tramezzani nonostante la fiducia iniziale. Sirene per Luka Bogdan, su di lui ci sarebbero il Brescia di Cellino (sembra che abbia già chiamato Spinelli, tra i due c’è una forte amicizia) e la Salernitana. Potrebbe partire in prestito anche Matteo Pallecchi, così da farsi le ossa in C per poter essere pronto per sposare la causa amaranto con continuità nella passata stagione, B o C che sia.

Calciomercato Livorno, i nomi in entrata

Le trattative in entrata per il Livorno sono leggermente bloccate. Se sotto la guida di Breda il procuratore di Michele Vano (centravanti del Carpi in C), Paolo Tricoli, aveva confermato l’interesse degli amaranto, l’infortunio dell’attaccante al ginocchio (comunque verso il recupero) ed il conseguente cambio tecnico sulla panchina amaranto hanno frenato il corteggiamento. Nelle ultime ore avanzano i nomi di Alberto Gerbo e Salvatore D’Elia, entrambi in forza all’Ascoli. Il primo è un centrale difensivo, mentre D’Elia è un centrocampista (9 presenze all’attivo con i bianconeri). Ma è chiaro che al Livorno serva, come il pane, un centravanti che possa garantire una certa sicurezza offensiva. I nomi sono tanti, per ora, però, non sembrano esser partite offerte.

 

Related Posts

Lascia un commento

Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità
Fai clic sotto per acconsentire all'utilizzo di questa tecnologia e al trattamento dei tuoi dati personali per queste finalità. Puoi cambiare idea e modificare le tue opzioni sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Accetta Leggi tutto

Privacy & Cookies Policy

Sei allo stadio? Invia la tua foto