Homepage Articoli Buglio in discussione? I numeri gli danno ragione..

Buglio in discussione? I numeri gli danno ragione..

autore: Carlo Pannocchia

Livorno-Dopo il pari esterno contro il Perignano, sono arrivate le prime critiche al tecnico siciliano Buglio, che tutto sommato  sta facendo bene ed è in linea con l’obiettivo che la società amaranto si è posta ad inizio stagione.
Sicuramente il pareggio di ieri, ha lasciato l’amaro in bocca per l’ambiente, ma la classifica parla chiaro. Primo posto con tre punti di vantaggio sulla seconda (Atletico Cenaia) e ben sei lunghezze di vantaggio sulla terze. Maggior numero di vittorie, quattro, su cinque gare disputate e miglior attacco con 14 reti fatte. Con questi numeri, come si fa a criticare il tecnico degli amaranto? Senza contare i numerosi infortuni, a cominciare da Marinai, De Stefano, Frati, Palmiero, Milianti e Mazzoni che hanno contribuito alle problematiche che ha dovuto affrontare il tecnico.
Nonostante la squadra sia stata costruita in appena alcune settimane in fretta e furia, il lavoro del direttore sportivo Pinzani è stato comunque fondamentale, all’interno della rosa ci sono tanti giovani di belle speranze ma anche tanti calciatori di qualità. Nonostante questo Buglio ha saputo arrangiarsi, mettendo sempre in campo una squadra che non perde mai la testa, ma resta sempre in partita. Non lo dimostrano solo i risultati ma anche quello che stanno facendo i ragazzi durante la gara. Detto questo le critiche fanno parte del calcio ma in questo momento non tutto fila liscio. Certo non bisogna drammatizzare per un pareggio. Ora serve lavorare per cercare di rimediare ad alcuni errori. Ma questa squadra può esprimere un calcio migliore con questi interpreti? Sicuramente si. Il gruppo a bisogno di amalgamarsi e il tempo sarà dalla parte dei ragazzi di Buglio. A volte la difesa si fa trovare impreparata, certe sbavature si possono evitare. Il nervosismo non paga, bisogna usare la testa e se invece di una vittoria arriva un pareggio, va bene lo stesso . Non si può sempre vincere, anche se noi siamo condannati a vincere. Nella rosa molti giocatori non sono abituati a vedere così tanta gente al seguito. In casa siamo in 4mila, in trasferta siamo in mille. E’ normale che qualche ragazzo senta la pressione. Forse il reparto che sta soffrendo di più, è il centrocampo. Forse schierare sempre e comunque tre punte e un trequartista fanno perdere alla squadra un certo equilibrio. A partire dal ritiro siamo partiti con un progetto tattico diverso che prevedeva un trequartista dietro le due punte. Aldilà di queste considerazioni serve sicuramente un maggior equilibrio tra i reparti. Come ho già accennato il tempo sarà un alleato degli amaranto. Continuare a lavorare tutti insieme, porterà dei benefici sotto tutti i punti di vista. Poi il pubblico a Livorno è davvero il 12° uomo in campo. Eccezionale l’apporto. I nostri forse debbono abituarsi a tanto trasporto ma il tempo . Forza ragazzi!

Related Posts

2 commenti

Sandro Morelli 01/11/2021 - 21:13

Buonasera a tutti. Ecco, sarebbe bene ritornare al progetto iniziale. Il centrocampo è sempre in sofferenza e poi ci sono giocatori tipo Apolloni che dovrebbero essere impiegati più spesso da titolari. La sensazione è quella di una grande fatica a far partire l’azione e a sviluppare una trama che mandi al tiro le punte. Dietro i laterali di difesa spingono poco, ma al netto di tutte queste considerazioni, non dimentichiamoci che : 1) siamo in Eccellenza ed il livello è quello che è, 2) la squadra è partita con 1 mese di ritardo rispetto alle le altre e 3) il Perignano era la grande favorita del torneo prima che arrivasse il Livorno, quindi non un Poggio al Melo qualsiasi. Quindi facciamo lavorare il mister, che sicuramente avrà visto quello che non va.

Rispondi
-e'GIULIANO 03/11/2021 - 10:44

E’ pur vero che le attenuanti ve ne sono; Preparazione in ritardo ( ma i nostri a differenza degli altri fanno due allenamenti e non con le luci accese dopo aver lavorato). Una squadra assemblata ex nuovo. ma se pur con giocatori di categorie superiori il gioco tarda a venire, Buglio non riesce a trovare la giusta quadra specie al centrocampo, E’ pur vero che siamo in testa alla classifica e gioiamo di questo, ma se facciamo una disamina delle ultime tre gare abbiamo avuta tanta fortuna dalla nostra parte, altrimenti meno punti in classifica,, Facciamo lavorare il mister per far si che la squadra sia più propositiva, più organizzata e che migliori il gioco in quando nelle ultime gare abbiamo riscontrato un passo indietro FORZA LIVORNO

Rispondi

Lascia un commento

Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità
Fai clic sotto per acconsentire all'utilizzo di questa tecnologia e al trattamento dei tuoi dati personali per queste finalità. Puoi cambiare idea e modificare le tue opzioni sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Accetta Leggi tutto

Privacy & Cookies Policy